mercoledì 30 aprile 2008

Vi saluto......


...sono in partenza per Venezia!!!!!


La città romantica per eccellenza...spero di vedere tante belle cose, mangiare tante buone cose, (eheheheh...) e trascorrere 3 bei giorni sereni in allegria con la mia famiglia......


Ci vediamo presto!!!!


Ciaooooooooooooooooooooooooooooo

Mezzelune di ananas "vestite"


Io sono intollerante all'ananas.....ma bimba e maritino lo adorano...così ogni tanto ne compro qualcuno, quando lo vedo al super o dal fruttivendolo...quando il ciuffo è ben verde e di aspetto è bello sodo e maturo...

Per variare un pò la sua preparazione, ho pensato di "vestirlo" in questo modo, e devo dire che il risultato mi ha pienamente soddisfatto e soprattutto ha soddisfatto i miei due commensali che se lo sono sbafato allegramente!!!

Ecco qua che vi mostro il "pasticcio"....

Ingredienti:

mezzo ananas fresco privato del suo torsolo e tagliato in verticale

pasta sfoglia

zucchero semolato

zucchero al velo

a piacere un goccio di brandy (questo solo per il maritino, ehehehehe....)

Preparazione:

Ho tolto al mezzo ananas la parte superiore e la parte inferiore e l'ho sbucciato ben bene..ho poi tagliato a spicchi e messo in un piatto, spolverizzando con dello zucchero.

A parte ho steso la pasta sfoglia e con l'aiuto di un coltellino ben affilato, ho tagliato delle striscie della larghezza di circa 2 cm..(a occhio, eh??!!!)

Ho poi avvolto le mezzelune di ananas con la sfoglia, le ho trasferite su una teglia coperta con carta forno ed ho infornato in forno preriscaldato a 200° circa per 10 minuti, praticamente sino a doratura della sfoglia.

Nel frattempo ho preparato una salsina così composta: ho frullato uno spicchio d'ananas fresco con dello zucchero a velo, per ottenere una cremina fluida (ma non troppo..!!!) e in quella di mio marito ci ho aggiunto un goccio di brandy.

Ho adagiato un "letto"di composto su un piattino e vi ho adagiato le mezzelune di ananas vestite a festa...le hanno divorate!

Mi è piaciuta come idea...semplice e veloce la trovo adatta anche se viene qualcuno...è un modo un pò diverso di servire la frutta!!

Che ne dite??

martedì 29 aprile 2008

Risotto noci e champignons


...ma uffi, uffi uffi...ancora pioggia!!!

Ha iniziato a piovigginare ieri sera...poi pian piano la pioggerellina si è trasformata in una vera e propria "pioggiona" quasi autunnale....ragazzi, credetemi ho acceso la stufa!!!

Si, è vero, si dice "Aprile, ogni giorno un barile..." ma un pochino di sole non guasta mica, veroooo???

Vabbè, vorrà dire che stasera farò un bel risotto....

In casa mia i risotti vanno alla grande...so di non sbagliare, belli caldi, morbidi, corposi....adatti ad una giornata un pò uggiosa riscaldano il cuore...

...volevo proporvi questo, che faccio spesso soprattutto d'inverno, ma che vedo adatto anche per questa giornatina un pò così..ehehehe...

Ingredienti

riso carnaroli

base per soffritto (io uso quella da me preparata, appena possibile posterò la ricettuzza...mi pare l'abbia già fatto Tatiana...mumble...guarderò...perdonate la confusione!!) va bene anche della cipolla o scalogno

vino bianco

funghi champignons

noci sgusciate una manciata abbondante

olio

burro

brodo

parmigiano per mantecare

Procedimento

Preparo un buon brodo caldo e lo lascio lì pronto...

Nel bimby trituro i gherigli di noce a vel.8 per qualche secondo, in modo da renderli in pezzettini piccolissimi, ma non polverizzati. Metto da parte...

Pulisco gli champignons, li affetto sottilmente e li butto per qualche minuto in acqua bollente...tolgo, scolo e lascio lì...per comodità, spesso uso quelli surgelati: ho poco scarto e son davvero tanto comodi!!!

Nel frattempo in una casseruola dai bordi alti preparo con un pò d'olio il soffrittino e lo faccio rosolare un pochino...butto i funghi e rosolo qualche minuto col soffritto, in modo da insaporirli per benino.

Aggiungo il riso e faccio tostare un paio di minuti, anche 5!!

Bagno con un bicchierino di vino bianco secco, lascio evaporare e pian pianino verso il brodo caldo, cuocendo il riso a fiamma media sempre mescolando...dopo circa 16/20 minuti, il risotto è pronto..butto le noci tritate, amalgamo bene; aggiungo una noce di burro e del parmigiano grattuggiato per mantecare, e lascio riposare con un coperchio sopra e a fornello spento per qualche minutino.

Impiatto, e...voilà!!

Buono e caldo va giù che è una meraviglia...
volete per caso provare...???
Magari...arriverà un pò di sole???!!!

lunedì 28 aprile 2008

Sale y pepe...........



...ricevo da Tati questo premio....mi lascia a bocca aperta.........


la motivazione è questa:"l'altro premio a Simo che ho ritrovato sulla blogsfera...con il suo neonato Pensieri e Pasticci dove come già anticipa il nome ci troveremo di tutto...tutto quello che passa in testa a una giovane quarantenne!"


Non posso che essene onorata, queste cose quasi mi commuovono, perchè se penso al fatto che non mi sentivo capace di aprire un blog...qualche passino l'ho mosso!!!!


Tati grazie!!! Davvero!!


Ora vorrei passare questo premio a due persone, come dice il regolamento...


A Roxina di Granello di Pepe, blog dolce e solare, giovane e ben curato..è un piacere passare a trovarla!!!


e poi a Pippi di Io... così come sono..., perchè la conosco da poco e mi piace da matti il suo modo di scrivere, di porsi...simpatia, allegria e voglia di fare caratterizzano questo suo bel blog!!!!


Regolamento:


Ogni blog premiato potrà a sua volta premiarne due...potrete premiare solo blog che si occupino di Enogastronomia-quindi cucina, ricette, vino...mi raccomando, grazie...naturalmente dovrete lasciare ai Blog da voi Premiati una motivazione, e pregarlo dal momento che gli verrà assegnato il premio di ritirarlo su QUESTA PAGINA, che sarà l'unica a far fede a tutti i blog premiati.
Quando si sarà accettato il premio ed esposto sul nostro blog, si prega di segnalarcelo tramite commenti indicando il link di chi vi ha premiato e naturalmente il vostro appena premiato.
Dopodichè a vostra volta potrete premiare il vostro blog, lasciando al ricevente una motivazione-pregandolo di inserirvi anche il regolamento...
GRAZIE ANCORA!!

domenica 27 aprile 2008

Cremona...



Davvero una bella città, ariosa, pulita...questa è l'impressione che mi ha fatto Cremona, vista qualche settimana fa in occasione di una fiera.



Scherzosamente viene definita la città delle 3 T, cioè "Turòon, turass,tetass"...(torrone, torrazzo, tettone, ahhahahahahahah.........)


Recentemente per onorare un cremonese Doc, la terza T viene sostituita con il cognome di Tognazzi, "Tugnass" in dialetto.


La piazza del Comune, che noi abbiam visitato, è di eccezionale raffinatezza ed è il fulcro storico ed artistico della città. E' situata nel punto più elevato, secondo il tipico schema urbanistico medievale ed è quasi completamente circondata da meravigliose architetture romanico medievali, quali il Duomo, il Battistero, il Torrazzo, la loggia dei militi ed il Palazzo del comune.


Il Duomo, in stile romanico è stato riadattato con elementi gotici, rinascimentali e barocchi: al suo interno vi sono numerosi e notevoli capolavori di pittura e scultura ad opera di vari artisti.

Il Torrazzo, simbolo principale della città: è il campanile più alto d'Italia ed una delle torri campanarie in materiale laterizio più alta del mondo...la sua altezza infatti è di 112,27 metri per un totale di 502 gradini!La loggia dei Militi, edificato nel 1292, è uno degli edifici più antichi della città.


Il battistero, alto 34 metri con un diametro di 20.80 mt, ha pianta ottagonale d ha un riferimento numerologico all'8 (sette il tempo + 1 Dio, simbolo quindi della Trinità).



Numerose in centro sono le pasticcerie dove fa bella mostra di sè il dolce tipico cremonese per eccellenza, il Torrone, che sembra essere stato creato intorno al 1441 in occasione di un matrimonio fra Bianca Maria Visconti e Francesco Sforza. Venne preparato questo succulento dolce a base di mandorle e zucchero dandogli la forma del Torrazzo, appunto, simbolo della città...da qui il nome di Torrone...



Altri meravigliosi dolci che mi hanno particolarmente colpito sono la spongarda, dolce tipico di forma tonda ricco di frutta secca, mele, uva passa, cedro, candito, pinoli, noci e nocciole; la torta sbrisolona, la torta di mandorle, i croccanti, il Bussolano.

Mi è davvero piaciuta questa città...merita davvero una visita!!






venerdì 25 aprile 2008

Grappa alla fragola


Tempo di fragole!!!! Tempo di pasticciamenti...

Ogni tanto mi diletto a preparare qualche liquorino, che io non consumo ma regalo a parenti ed amici. Questa grappa che vi propongo ha riscosso un buon successo, ha proprietà rimineralizzanti, è facile da preparare....insomma si può provare, no??!!!

Ingredienti:

200 gr.fragole (la ricetta originale prevedeva le fragoline di bosco, ma io ho usato le fragole del giardino, che mi sono state donate...)

2 litri di grappa bianca

la scorza di un limone non trattato

Preparazione:

ho versato in un vaso ermetico la grappa, ho poi aggiunto le fragole ben pulite e poi asciugate ad una ad una con fogli di scottex e la parte gialla della scorza di limone (ho usato il pelapatate!!)

Ho lasciato in infusione per 2 settimane in un luogo tiepido, al buio...l'ho posto in fondo ad un armadietto della cucina che non apro quasi mai..

Successivamente va posto per altre 3 settimane in un luogo più fresco (nel mio caso la cantina!)

e lasciato riposare lì.

Alla fine di questo periodo, si filtra e si imbottiglia...si può consumare subito, o come faccio io ...

regalare!!!

Buon 25 aprile a tutti!

giovedì 24 aprile 2008

Crostoni saporiti!


Tempo fa, da un'idea trovata su Cookaforum, ho provato a realizzare questi crostoni buonissimi e saporitissimi,magari un pò banalotti ma veloci da fare ,che mi salvano spesso in situazioni d'emergenza.

A volte arriva qualcuno all'improvviso e quindi improvviso anch'io....oppure ho del pane in avanzo e non so come utilizzarlo...oppure ancora mi trovo in crisi su cosa preparare per cena, magari dopo aver cucinato già un buon primo.........

Ecco quindi che parto con i miei crostoni saporiti, così soprannominati, che qui sotto condivido subito con voi!

Ingredienti:

fette di pane (baguette...pane pugliese.. pagnotta...tutti i pani che si prestano alla preparazione delle bruschette!)

formaggio tipo philadelphia

salsiccia dolce o piccante a piacere

pepe nero

Preparazione.

Spello la salsiccia e la schiaccio ben bene con la forchetta in una terrina..ci aggiungo il formaggio morbido ed amalgamo bene, fino a formare un tutt'uno morbido e corposo...

...spalmo sulle fette di pane, spolvero con una mini-macinata di pepe nero, ed inforno a 160° per circa 15 minuti...il pane deve tostare un pò e la superficie dorarsi leggermente...

....ed eccoli qui pronti da mangiare!!

Ricetta superfacile, un pò scontata, ma buona buona buona...proprio un pasticcio di una mamma pasticciona in cucina!

mercoledì 23 aprile 2008

Lasagne agli asparagi


Curiosando fra blog, qualche giorno fa, mi sono imbattuta nel bellissimo blog di Pippi, e più precisamente nelle sue splendide lasagne agli asparagi....mmmm....che gola....

detto fatto...giusto un bel mazzetto di asparagi mi attendeva in frigorifero...mi sono messa all'opera.

Cara Pippi, le tue lasagne superlative mi hanno davvero ispirata...sei bravissima...

Ho voluto però apportare qualche piccola modifica a mio gusto

Ecco qua...

Ingredienti:

Pasta fresca stesa in sfoglie per lasagne

asparagi 1 bel mazzo

bechamella (io la preparo nel bimby con ricetta del libro base!)

prosciutto cotto

mozzarella

grana grattuggiato

burro

Procedimento:

Ho cotto al vapore gli asparagi con il varoma del bimby...i miei erano quelli sottili, quindi la cottura è stata veloce, e perdipiù ho scartato veramente poco dei gambi, erano molto teneri!!!

Li ho poi lasciati raffreddare e frullati sino ad ottenere una consistenza cremosa.

Nel frattempo avevo preparato la bechamella piuttosto densa: ho aggiunto la crema agli asparagi ed una bella manciata di parmigiano grattuggiato, ed ho amalgamato il tutto.

Ho unto col burro una pirofila per lasagne ed ho iniziato gli strati....

strato di crema, strato di pasta, ancora crema, fettine di prosciutto cotto, qualche pezzetto di mozzarella, ancora pasta, crema, prosciutto, mozzarella, etc...sino ad esaurimento ingredienti...l'ultimo strato ho cosparso di crema, parmigiano grattuggiato e qualche fiocchetto di burro.

Ho infornato a 200 per circa 25 minuti (io eseguo sempre la prova forchetta..ehehehe...se si infila con facilità, vuol dire che è cotta a puntino!)

Grazie Pippi dell'idea...anche la mia bimba le ha divorate, lei che è sempre restia alle verdure...tanto erano camuffati gli asparagi che non se ne è quasi neppure accorta!!!

martedì 22 aprile 2008

Polpettone casalingo in crosta


In casa mia il polpettone si mangia che è un piacere!!! Mi piace variare il ripieno, sbizzarrirmi per trovare qualche idea diversa su come elaborarlo.....effettivamente si prepara in un battibaleno, è gustoso e saporito, ed accontenta tutti!!!!

Questa versione l'ho preparata in crosta, in modo da gustarcelo come piatto unico in compagnia di un buon contorno...

Ingredienti:

macinato di fesa sceltissima e macinato di maiale in parti uguali (di solito io ne utilizzo circa 4 etti, mezzo chilo in tutto....poi è buono anche il giorno dopo!!!!!!!)

prezzemolo tritato

parmigiano grattuggiato

1 uovo

pane grattuggiato

sale e pepe q.b

2 wurstel

1 foglio di pasta sfoglia o briseè

qualche cucchiaio di latte

Preparazione:

In una capace terrina metto la carne macinata, qualche cucchiaiata di prezzemolo tritato, l'uovo leggermente sbattuto, due belle manciate di grana grattuggiato, qualche cucchiaiao di latte, un pizzico di sale ed una spolveratina di pepe nero ed inizio ad "impastare" con le mani ben pulite, in modo da amalgamare ben bene il tutto; se ce n'è bisogno, per legare ulteriormente aggiungo del pane grattuggiato, finchè raggiungo la consistenza voluta.

Formo quindi una palla e la lascio riposare un attimino....stendo quindi un bel foglio di carta forno

e appiattisco il ripieno con le mani in modo da formare un bel rettangolone.

All'interno ci metto i due wurstel belli allineati e poi con l'aiuto della carta forno, arrotolo la "sfoglia" di carne, e le dò la forma di un bel salamottone.

(In questo caso all'interno ho usato il wurstel che la mia bimba adora, ma spesso utilizzo salumi vari, spinaci e formaggio, frittatine, insomma chi più ne ha più ne metta......)

Prendo il salamottone ottenuto e lo appoggio nel mezzo di un bel foglio di pasta sfoglia o brisèe ben stesa...chiudo la sfoglia a pacchetto, sigillando bene i bordi e con un coltellino ben affilato, pratico due buchi nella superficie superiore (per lo sfiato). Spennello con latte...

Appoggio su una teglia ricoperta di carta antiaderente, e metto in forno a 180° per circa 45 minuti...lascio intiepidire, taglio a fette, e....

mmmmmmmmm.....................ce lo gustiamo!

lunedì 21 aprile 2008

Padellata di funghi e patate


...altro che primavera...qui sembra di essere ritornati in autunno!!!

Che tristezza....piove, piove e ancora piove...il mio collo e la schiena disastrati reclamano tempi migliori....vabbè, pazienza, che si può fare????

Buttiamoci sulla cucina...con un piattino non propriamente primaverile, ma gradito ai miei due commensali, che in quattro e quattr'otto lo hanno prontamente spazzolato...come me, del resto!

Ingredienti:

3 patate abbastanza grossine

funghi porcini q.b (si possono utilizzare anche funghi misti o champignons)

prezzemolo tritato

sale

pepe

olio d'oliva

spicchio d'aglio

vino bianco secco

Preparazione:

Ho pelato le patate, le ho lavate e con la mandolina le ho tagliate a fette sottilissime.

Nel frattempo ho messo a bollire una casseruola con dell'acqua salata, e ci ho buttato le fettine di patate, sbollentandole per circa 2 minuti.

Successivamente ho pulito per bene i funghi e li ho tagliati a fette sottili

In una capace padella antiaderente nel frattempo ho messo dell'olio d'oliva, ci ho aggiunto lo spicchio d'aglio sbucciato e l'ho fatto dorare appena, poi l'ho tolto (a me non piace).

Ho aggiunto i funghi, spruzzato appena con un goccio di vino bianco e continuato la cottura per circa 6/8 minuti...poi ho aggiunto le patate, insaporendo con sale e pepe...ho proseguito la cottura per altri 8/10 minuti...ho aggiunto il prezzemolo, ho mescolato ed ho servito.

Veloce e buono...sicuramente lo rifarò!!!


domenica 20 aprile 2008

Piccole ranocchie...per un dolce regalo!



Fra i tanti miei pasticciamenti, una delle cose che mi piace davvero fare è ricamare a punto croce.


E' bello e rilassante ogni tanto dedicarsi a questo splendido hobby...certo, non sono una veterana, le mie amiche blogghiste di crocette magari inorridiranno di fronte a questo mio lavoretto, ma per me è prezioso, perchè fatto con il cuore, e regalato ad una bimba a me molto cara.


E' un accappatoio da neonata, di quelli a triangolo, in spugna bianca...le ranocchiette le ho ricamate proprio io...eheheheheh...


Cosa ne dite....


ho preso almeno un sei?!!


Buona domenica a tutti!

sabato 19 aprile 2008

I waffels del sabato mattina....


Come già detto in altri post...adoro il sabato mattina.

Si, perchè il momento della colazione diventa ,non so perchè, molto intimo e speciale...

...spesso mi alzo un pò prima e preparo i waffels...è bello sentire poi in cucina il loro profumino che pian piano si spande per tutta la casa e diventa quasi un tutt'uno con noi...

E poi è bellissimo mangiarceli insieme, chi con la marmellata, chi con la nutella o il miele, o le fragole, o....

la fantasia può galoppare all'infinito..!!!!

Ecco la ricetta da me super collaudata che utilizzo ogni volta...

Ingredienti:

(con queste dosi mi vengono 7 waffels grandi interi, che poi si dividono in 5 "cuoricini"..)

4 uova freschissime

4 cucchiai abbondanti di acqua calda

80 gr.di zucchero

mezzo cucchiaino di lievito per dolci

120 gr.di farina

la buccia grattuggiata di un limone non trattato

Procedimento:

Metto in una terrina la buccia del limone grattuggiata con i tuorli e lo zucchero e mescolo ben bene; a parte intanto monto a neve ben ferma gli albumi con le fruste elettriche e lascio un attimo da parte.

Aggiungo al composto di uova, limone e zucchero la farina setacciata col lievito e l'acqua, continuando ad amalgamare; per ultimi aggiungo gli albumi mescolando dal basso verso l'alto per non smontare il tutto.

Ottengo così un impasto morbido e spumoso...

Scaldo nel frattempo la mia mitica cialdiera elettrica, ungendo appena la superficie con uno scottex "sporco" di burro...verso a cucchiaiate l'impasto, chiudo la cialdiera, e...voilà!

Ad uno ad uno i mitici waffels vengono sfornati...

e pronti per essere mangiati!!!

A piacere possono essere cosparsi di zucchero a velo o di cacao in polvere molto fine...

Buona colazione a tutti!!!
Questi waffels inoltre li voglio dedicare...a tutti, proprio a tutti quelli che mi hanno fatto gli auguri di Buon Compleanno...un caro grazie!!!!!

venerdì 18 aprile 2008

Tanti auguri Brii


Oggi è il compleanno di Brii!!!!!!!!!!!!!

Tanti auguri a teeeee.............

Tanti auguri a teeeeeeeeeeee........................

Tanti auguri cara Brii, tanti auguri a teeeeeeeeeeee!!!!!!!!!

Vorrei girarti queste bellissime parole...che sono state scritte da una persona a me molto cara in occasione del mio compleanno...

"Il tempo passa...

ma i giorni non si perdono

al contrario si raccolgono

come granelli di sabbia in fondo alla clessidra...

oggi è per te un giorno davvero particolare...

ti ritrovi più esperto di ieri,

dell'altro giorno,

della scorsa settimana...

ti ritrovi con un anno in più.

Sfoglia i tuoi anni

come fossero petali di rosa..

ne scoprirai il colore..

e nel loro profumo troverai il segreto

per superare gli affanni

di cento e ancora compleanni!!! "

Un bacione ed Auguri infiniti!!!

giovedì 17 aprile 2008

Lemon curd, e biscottini..



Tempo fa le carissime gallinelle Lory e My, con un dolce regalo, mi hanno fatto conoscere il Lemon curd. Ne avevo effettivamente sentito parlare come una prelibatezza, davvero apprezzata da chi è amante del gusto un pò particolare dell'agrume in oggetto...ma mai lo avevo assaggiato...

beh, è stata una vera scoperta...ho deciso così di prepararlo anch'io, utilizzando il fedele Bimby, e il risultato mi ha pienamente soddisfatto! La ricetta l'ho trovata sul forum di Giboncook

Ingredienti:

400 gr.di zucchero

4 limoni non trattati

4 uova freschissime

200 gr.burro a temperatura ambiente

Ho polverizzato col bimby la buccia dei limoni, che era stata tolta dal frutto con un pelapatate, avendo cura di tenere solo la parte gialla.

A parte ne ho spremuto il succo che ho filtrato ben bene.

Ho messo nel boccale lo zucchero insieme alla buccia dei limoni ed ho azionato il bimby 20 sec.a vel.6.

Ho poi versato il succo dei limoni ed ho aggiunto il burro a pezzi...ho fatto andare 10 min. 70° vel.2

Ho aggiunto successivamente le uova e continuato a cuocere altri 25 minuti 80° vel.4.

Ho invasato poi dentro a vasetti precedentemente sterilizzati (io li metto in acqua bollente), prima però ho filtrato in un colino a maglie fitte (non mi piaceva che si sentisse troppo la buccina sotto i denti...ma questo è un mio gusto personale, si può anche lasciare!).

Capovolto per fare il sottovuoto, successivamente l'ho conservato in frigorifero...

Ottimo spalmato su pane, fette biscottate, biscotti....ci ho farcito il panettone a Capodanno, ma ho anche preparato questi semplici biscottini che adesso vi propongo:

Cuoricini al lemon Curd


Ho preso un rotolo di pasta sfoglia...questa volta già pronta, ero di frettissima e non avevo il tempo di farla io....
Ho mescolato tre cucchiai di lemon curd a 3 cucchiai scarsi di formaggio tipo phildelphia ed ho amalgamato bene sino ad ottenere una morbida crema...
...io molto approssimativamente ho assaggiato...se si preferisce che il sapore del limone prevalga, basta aggiungere ancora un pochino di lemon...io vado molto ad occhio in queste cose, ehehehehehe....
Con l'aiuto di una spatola ho ricoperto la sfoglia con la crema ottenuta, ed ho poi arrotolato come a formare dei cuoricini...con un affilato coltello ho tagliato tanti "rotolini" che ho disposto sulla placca del forno, ricoperta di carta antiaderente, ben distanziati fra loro.
Ho messo in forno a 180° per circa 10/12 minuti...comunque teneteli d'occhio, appena si dorano son pronti!!!
Veloci e buoni, sono finiti nella pancia di mia sorella, cognato e nipotina...il piccolino ha solo un mese e lui no, non li ha assaggiati..........

mercoledì 16 aprile 2008

Ho vinto qualche cosa????



Grazie, grazie davvero..................


ricevo dalla dolcissima Sara e da Carla questo premio che mi ha emozionato tantissimo...quasi un mese fa non mi sentivo in grado di aprire un blog, ed ecco ora che arrivano due premi.........
Edit: ieri sera...mi accorgo che me lo ha mandato anche la carissima Roxina...grazieeeee
..e sono tre!
Aggiornamento del 22.04:......e sono 4!!!!! Anche la cara Emi me ne ha affibbiato uno...
SONO LUSINGATISSIMA...MAI AVREI PENSATO...
Grazie di cuore ancora a tutte!!!!
Aggiornamento del 28.4.08:....e sono 5!!!!! Anche Pippi mi ha premiata, le sue motivazioni mi riempiono di orgoglio...cara Pippi ti conosco da poco ma mi sei simpaticissima anche tu!!!!
Grazie di cuore a TUTTIIIIIIIIIII!!!


SONO DAVVERO FELICE, grazie...vuol dire che sono riuscita a trasmettervi qualcosa attraverso queste mie semplici pagine virtuali, e per me è bellissimo!!!!!!

La motivazione di Saretta è.."Simo..sempre piena di idee originalissime..."

E quella di Carla.."Simo..perchè è una pasticciona brava e simpatica..."

Voglio anch'io girare questo premio ad altri 5 blog...veramente io lo darei a tutti, ma proprio tutti, perchè ogni blog ha la sua particolarità, ma dovendo scegliere dico così:

Granello di Pepe di Roxina...perchè innanzitutto è grazie al suo sostegno che ora ho il blog...eheheh...è poi le sue ricette sono davvero sempre particolari e fantasiose...

La dolcetteria di dolcetto, perchè mi fa impazzire, ha sempre delle splendide idee dolci e non, ed è stato il primo blog che ho scoperto...

La pentola magica di Alessia, perchè mi piace il suo blog; la sento molto vicina a me, essendo anche lei una mamma in cucina...

Atmosfera di casa di Mary Poppins, perchè adoro i suoi lavori, le sue splendide foto e soprattutto la sua splendida soffitta...

Crocette in rete di Maria Rita, perchè è un blog bello, colorato e divertentissimo...mi sembra di conscerla da sempre..

Ed ora voglio regalarvi queste "chicche di fragole" preparate dalla mia aiutante pasticciona, sotto la mia supervisione...le dedico a tutte ma proprio tutte le mie amiche di blog!!!!!!!!!!!!



Abbiamo preso dei bei fragoloni maturi, li abbiamo lavati ed asciugati con un foglio di scottex.

Con l'aggegino per sciogliere il cioccolato, abbiamo fuso quel che rimaneva di un uovo di Pasqua di cioccolato fondente...vi abbiamo immerso le fragolone e poi messo nei pirottini e passate per 5 minuti esatti in freezer.

Tolti dal freezer, messi in frigo in una contenitore ermetico...in attesa della merenda...slurppp!!!

Ciao e grazie ancora di cuore a tutte voi!

martedì 15 aprile 2008

Pane ai 5 cereali...alla birra!


E' da parecchio ormai che faccio questo ottimo pane...devo ringraziare Maila70 di Cookaround, da cui ho preso la ricetta un pò di tempo fa...(io poi ho apportato alcune piccole modifiche di mio gusto).........

...cercavo infatti una ricetta di pane integrale, e così per caso mi è saltato l'occhio su questa.
Birraaa????....Ma dai.....!!! Mi ha incuriosito ed ho deciso di provarlo...

..e non l'ho più lasciato!!!!!!!!!!
Ingredienti:

350 gr.Farina ai 5 cereali

100 gr.Farina 0

270 gr.Birra chiara a temperatura ambiente

10 gr. lievito di birra

1 cucchiaio di miele fluido

10 gr.sale

semi di girasole o quant'altro

Procedimento:

Io ho utilizzato il Bimby, ma è possibile farlo anche a mano o con un normale impastatore.

Ho messo il lievito e la birra nel boccale ed ho sciolto per 1 minuto a 37° vel.1

Successivamente ho aggiunto le farine setacciate con il sale ed il miele..ho impastato a vel. Spiga poi per 3 minuti, usando l'accortezza di spolverare le pareti del Bimby e l'impasto stesso con della farina 0.
Ho lasciato lievitare per circa 2 ore e mezza.

Ho dato quindi forma ai miei panini (io ho creato delle piccole banane), li ho rotolati nei semi di girasole e messi sulla placca del forno a lievitare per un'altra oretta abbondante.



Ho messo in forno bello caldo a 180 ° per 40 minuti...altre volte ho messo una ciotolina d'acqua sul fondo, ma qui me ne sono scordata, e, francamente mi è venuto lo stesso molto buono e croccante.

Provatelo!!!!!



lunedì 14 aprile 2008

Mousse alle fragole


...mmmm...cosa c'è di più delizioso dell'affondare un cucchiaino nella morbidezza e sofficità di una mousse...e poi assaporarne il delicato sapore sul palato....mmmmm....sognavo...

Detto fatto, prendendo spunto da un vecchio ritaglio di giornale, con la collaborazione della mia aiutante un pò pasticciona, ieri ho preparato questa leccornia, apprezzatissima!!!

Ingredienti:

Dosi utilizzate per 3 persone...coppe abbondanti, eheheheheh.......

300 gr.fragole

il succo di mezza arancia

110 gr.zucchero al velo

1 dl.panna liquida

1 albume d'uovo

Ho lavato per bene le fragole, le ho pulite dal picciolo, asciugate con un foglio di carta cucina, e ne ho tenute da parte 4 per la decorazione; le altre le ho tagliate a tocchetti e frullate con il succo dell'arancia e circa la metà dello zucchero (io ho utilizzato il bimby, ma si può utilizzare qualsiasi tipo di frullatore!).

Ho montato con le fruste l'albume a neve ferma insieme allo zucchero al velo rimasto.

Ho poi montato la panna liquida....(vi lascio immaginare com'era il mio piano di lavoro...insieme all'aiutante...)

Ho mescolato delicatamente la purea di fragole con l'albume montato e con la panna, facendo attenzione a non smontare il tutto...poi ho messo la mousse ottenuta in 3 belle coppe da gelato, ed ho sistemato il tutto in frigo per circa 2 orette.

Con le fragole tenute da parte ho creato un piccolo fiore al centro...ed ho servito!

Inutile assicurarvi che ha avuto un successone!

Buon inizio settimana a tutti!!!!!




domenica 13 aprile 2008

Omelette alla mediterranea!


In casa mia non amano molto le uova...si, cerco di cucinarle una volta alla settimana, ma proprio tante volte rimango a corto di fantasia...mangerebbero solo frittate!

E allora , cerco di trovare tanti modi simpatici ed originali per variarne il gusto...

Questo è stato un esperimento ben riuscito, devo dire...un modo come un altro per rendere un piatto semplice, quasi banale, in qualcosa di gustoso e un pò speciale...!

Ingredienti:

3 uova (uno a testa nel mio caso!)

sale

pepe

basilico tritato

grana grattuggiato

pomodori pachino affettati

mozzarella di bufala piccola

origano

oilo extravergine di oliva

Preparazione:

Ho preparato in padella antiaderente tre frittatine in questo modo: ho sbattuto le uova con sale, pepe, tre cucchiai scarsi di grana grattuggiato e abbondante basilico tritato..ho messo le frittatine su un foglio di carta da cucina per assorbire l'olio in eccesso e lasciato intiepidire.

Su metà frittatina ho farcito con delle fette di mozzarella di bufala, pomodori affettati (lasciati a scolare su un tagliere dopo averli leggermente salati), ho messo un pizzichino di origano ed un filo di olio extravergine e poi ho chiuso piegando l'altra metà come a formare un omelette.

Buona...idea gustosa e molto colorata!

Per questa volta i due...hanno gradito!!!!!!!

sabato 12 aprile 2008

Marmellata di kiwi

....cosa fareste se vostra cognata, un bel giorno suonasse alla vostra porta con una bella cassettina di kiwi....?????


Bella domanda........a parte mangiarli (si, ma non si può neppure fare indigestione!)...sicuramente fare una bella marmellata...detto fatto eccomi all'opera!!!

Ingredienti:

1 kg. di kiwi sbucciati

600 gr.di zucchero

il succo di un limone

Preparazione:

Ho messo nel boccale del bimby i kiwi ben puliti e spezzettati, poi ho frullato 10 secondi a vel.4

Ho unito lo zucchero, il succo del limone ed ho cotto 60 minuti a 100 vel.2, poi ho completato la cottura per altri 30 min.temperatura varoma vel.1.

Un'accortezza...ad un certo punto durante la prima cottura,la marmellata ha iniziato a fare degli schizzi piuttosto potenti...ho ovviato all'inconveniente diminuendo la velocità, passando cioè dalla 2 alla 1.

Una volta cotta, ho tolto dal boccale ed ho invasato in vasetti di vetro precedentemente sterilizzati che ho poi capovolto a testa in giù per ottenere il sottovuoto.

Questo è il risultato!!! Non è un'ottima foto e me ne scuso, ma vi assicuro che il gusto è particolare ed intenso...

Buonissima su una bella crostata di pasta frolla!!!!

Buon sabato a tutti!


venerdì 11 aprile 2008

Le brioches consolatorie


Eccomi alle prese col mio primo Meme...l'alimento per me consolatorio.

Eh, si...quando sono un pò giù ho davvero bisogno di sentirmi coccolata, ho bisogno di qualcosa di morbido, soffice..come una brioche.

Affondare i denti nella sua sofficità, nella sua morbidezza e dolcezza, scoprire ad un certo punto il suo dolce segreto (che dev'essere rigorosamente fatto di marmellata), mi piace da impazzire...

Il pensiero della brioche calda mi riporta a un caro ricordo...quando da piccola in montagna con la nonna entravamo in uno di quei panifici che sanno di buono, di casa; e mentre lei comprava il pane, per me c'era una fragrante e deliziosa veneziana, magari ancora tiepida di forno.

Era un momento di puro piacere, me la gustavo trotterellando poi insieme a lei verso casa, a volte anche un pò in fretta con la paura che qualcuno mi chiedesse..."che buona, me la fai assaggiare??"

Ogni tanto li faccio anch'io con questa ricetta di Nanino (Cookaround) utilizzando per l'impasto il mio fedele Bimby..

Si possono però realizzare anche con una semplice impastatrice o addirittura a mano.

Ecco gli ingredienti:

250 gr.farina manitoba

250 gr.farina00

50 gr.burro

la buccia grattuggiata di un limone biologico

20 gr.lievito di birra

150 gr.zucchero

150 gr.latte

2 uova intere

marmellata a piacere per farcire

zucchero a velo per decorare

Preparazione:

Nel boccale del bimby metto lievito, latte e zucchero e faccio andare per un minuto a 37° vel.1

Nel frattempo sciolgo a bagnomaria il burro, che aggiungo nel boccale insieme alle farine, la buccia precedentemente grattuggiata del limone, le uova, ed impasto per 1 minuto a vel.6.

L'impasto è un pò morbido e il bimby fa un pò fatica...ho l'accortezza di spolverare le pareti di farina e l'impasto stesso se vedo che proprio non ce la fa.

Tolgo poi l'impasto dal boccale, con l'aiuto di un pò di farina ulteriore formo due pallotte, che metto in due ciotole a lievitare coperte con la pellicola da cucina.

Lascio lievitare circa 2 ore.

Stendo poi ogni palla col mattarello sino ad ottenere una sfoglia non troppo sottile di forma circolare; con un coltellino affilato divido ogni sfoglia in otto spicchi.

Inizia così l'operazione di farcitura: nella parte alta (la base dello spicchio) metto un cucchiaio di marmellata che sfumo leggermente verso il vertice..arrotolo poi partendo dalla base sino a dare la forma di un croissant. Con le dosi di questo impasto ne ottengo 16.

Li poso sulla teglia del forno coperta di carta antiaderente ben distanziati fra loro, e li lascio ancora a lievitare per circa un'ora e mezza.

Spennello poi col latte e cuocio in forno a 180° per circa 12/15 minuti. Lascio intiepidire e ricopro con zucchero a velo.

La lievitazione non è breve, ma il risultato è sorprendente...addentarli e gustarli dolcemente, mi provoca un piacere indescrivibile!!!
Passo la palla a Brii...mi incuriosisce troppo sapere qual'è per lei il cibo consolatorio...magari qualche particolare gusto nordico a me sconosciuto..
Un bacio Briii cara e grazie Michi per avermi permesso di fare il mio primo meme, dal gusto tanto dolce!!

giovedì 10 aprile 2008

Tortiglioni speck e zafferano


Domenica a pranzo ci siamo pappati questo splendido e gustosissimo piatto...

splendido non per farmi i complimenti, ma perchè bello da vedere con i suoi colori squillanti e caldi...gustosissimo perchè di sapore forte e delicato nello stesso tempo...provare per credere!

Ingredienti:

Pasta tortiglioni (dose per 3 persone, io faccio 80 gr.circa a testa)

50 gr.speck affettato sottilmente a striscioline

1 scalognetto piccolo

una bustina e mezza di zafferano

olio di oliva

pinoli

sale grosso per salare l'acqua

sale fino e pepe q.b

5 cucchiai di bechamella

Preparazione:

Ho messo l'acqua salata a bollire in una capace casseruola, nel frattempo in una padella antiaderente ho scaldato l'olio di oliva ed ho messo a rosolare leggermente (senza friggere!) lo scalognetto tagliuzzato a pezzettini piccolissimi.

Ho tagliato le fette di speck in striscioline piccolissime e le ho aggiunte allo scalogno continuando a rosolare...nel frattempo ho buttato la pasta.

In una tazzina da caffè, utilizzando dell'acqua calda, ho sciolto lo zafferano...che giallo meraviglioso!!!!!!

Ho aggiunto quest'acqua coloratissima al condimento ed ho cercato di restringere il sughetto un pò liquidino che nel frattempo si era venuto a creare.

Ho scolato la pasta e l'ho aggiunta nella padella col condimento, salando e pepando appena (non amo il gusto troppo salato...)

Per legare il tutto insieme, ho poi aggiunto un pò di bechamella piuttosto densa, (che mi avanzava da un piatto di verdure gratinate precedentemente preparato!) e, amalgamando bene, ho poi impiattato, aggiungendo in superficie una manciatina di pinoli leggermente tostati.

Ricetta semplice e veloce, bella da vedersi e da papparsi!


mercoledì 9 aprile 2008

Premio foca!!!!!

Ebbene si....anch'io ho ricevuto dalla cara Brii..nientepopodimeno che il premio Foca!!!La sua motivazione mi ha quasi commosso...mi ha fatto piacere che abbia capito, anche senza conoscermi personalmente, come sono...ai valori in cui credo, lealtà, amicizia, generosità...
Sono orgogliosissima di questo premio (anche perchè mai ne ho vinto uno, eheheheh)........ed ora vorrei anch'io dare la mia nomination a tre persone che stimo tanto a cui mi sento di darlo.
Al primo posto metto Michela, che mi ha aiutato tanto nella costruzione del mio blog, anzi mi ha dato l'imput per crearlo, non avrei mai pensato di farcela da sola, grazie!!!!!!!!! In questo ultimo periodo ho avuto modo di conoscerla meglio, e mi sono trovata davvero tanto bene con lei...Michi, hai saputo infondermi fiducia, in me stessa e nelle mie capacità! Sei davvero grande!W il bimby!
Al secondo posto metto Cinzia, per la sua grande professionalità e passione per tutto quello che fa..sempre precisa, disponibile e pronta a dare un consiglio quando serve...e a me servono spesso...eheheheh
Al terzo posto metto una persona che non conosco personalmente, ma il suo blog e il suo modo di scrivere mi sono piaciuti tantissimo...è la maga delle crocette MariaRita, tanto precisa e tanto brava mette amore in tutti i suoi post e nei suoi lavori.
Grazie a tutte, un abbraccio a Brii per le sua splendide parole!
Edit:....grazie Michela....due premi foca in un colpo solo sono una bella botta, eh....
Ti ringrazio per le tue belle parole, mi hanno scaldato il cuore!



martedì 8 aprile 2008

Arance deliziose



Purtroppo le arance buone e sugose ormai vanno scarseggiando......ho deciso di approfittare delle ultime davvero saporite che sono riuscita a trovare, per preparare questa semplicissima ricetta.

Le ho chiamate arance deliziose perchè lo sono davvero, fra l'altro a realizzarle ci si mette davvero un attimo ed è un modo in più (almeno per me ehehehe...) per far mangiare la frutta ai miei due simpaticoni...(marito e figliola....)

Ingredienti:

Arance belle sugose dalla buccia spessa

marmellata di fragole o lamponi (io ho utilizzato la prima)

gherigli di noce

Ho sbucciato le arance, cercando di togliere il più possibile anche la pellicina bianca che le ricopre; con un coltello molto affilato le ho tagliate a fette sottili e le ho poste su un piatto da portata.

In un pentolino a parte ho sciolto leggermente della marmellata di fragole con un cucchiaio d'acqua (questo perchè la marmellata era molto compatta) ed ho lasciato poi intiepidire.

Ho messo la marmellata nel centro di ogni fetta di arancia, e con un cucchiaino ho distribuito anche un pochino verso i lati, e sopra al tutto ho messo dei gherigli di noce.

Ho poi tenuto al fresco in frigo e tolto poco prima di assaggiarlo (la frutta non deve risultare gelata!)

Buone...l'abbinamento di questi sapori (arancia, noce e marmellata di fragole) non è assolutamente casuale, si abbina molto bene e crea un bel contrasto di colore!

Provate anche voi...

lunedì 7 aprile 2008

Cheesecake "fragoloso!!!"


Fiori...fiori..ancora fiori!!!

Ieri pomeriggio siam stati a trovare degli amici , e nelle vie della piazza c'era una festa di primavera all'insegna dei fiori, per l'appunto...

orchidee a profusione, piante aromatiche e grasse, piante da appartamento, ma soprattutto da balcone...gerani a non finire, petunie, fiori coloratissimi e chi più ne ha più ne metta!!

Che bel pomeriggio a zonzo...prima a giocare in un bel parco, poi a vedere questa meraviglia di colori e di profumi...che belle anche le bancarelle di lavoretti fatti a mano, decoupage, stencil, fiori secchi, ricamo, etc...

Un pomeriggio davvero bello e speciale!

Per l'occasione ho deciso di preparare una torta da portare ai miei amici...e l'idea è caduta su questo Cheesecake ribattezzato "fragoloso" per stare in tema primaverile..!!!

Ingredienti:

130 gr.burro

250 gr.di biscotti integrali

300 gr.formaggio tipo philadelphia

200 gr.ricotta

100 gr.zucchero

2 uova freschissime

1 limone biologico

preparato per gelatina paneangeli

fragole q.b

Ho messo nel bimby i biscotti e li ho triturati fino ad ottenere una bella polvere fine...si può fare tranquillamente in qualsiasi frullatore!

Nel frattempo ho sciolto il burro a bagnomaria.

Ho preso uno stampo (solitamente uso quello a cerniera, e vi assicuro che è meglio!) a forma di cuore, l'ho unto per bene di burro e poi ci ho pressato all'interno della carta forno, facendola ben bene aderire alle pareti.

Ho messo in una ciotola i biscotti triturati e vi ho aggiunto il burro fuso...ho steso questo composto pressandolo bene con un cucchiaio sul fondo della tortiera ed ho messo in frigo a solidificare per circa tre quarti d'ora.

Nel frattempo in una ciotolona ho sbattuto con una frusta le uova e lo zucchero; ho aggiunto sempre sbattendo con le fruste i due formaggi e per ultimo il succo e la buccia grattuggiata del limone (io ho triturato col bimby).

Tolta la tortiera dal frigo, ho messo sopra il fondo solidificato l'impasto ottenuto, ed ho infornato nel forno già caldo a 180° per 4045 minuti...come già ho detto il mio forno ha qualche problemuccio ultimamente, comunque il cheesecake è cotto quando la superficie si dora leggermente.

Tolto dal forno, va lasciato raffreddare benissimissimissimo, e pian pianino tolto dallo stampo e dalla carta e posto su un piatto da portata.

Qui si parte con la decorazione...io ho messo le fragole e alla fine ho spennellato con la gelatina per dolci (ottenuta con zucchero, preparato paneangeli ed acqua).

Ho lasciato ancora in frigo a raffreddare sino al momento della partenza....già pregustando il momento dell'assaggio...ehehehehe...

domenica 6 aprile 2008

Involtini salsiccia e carotine




Oggi vorrei proporre una ricettina salata...di un secondo buono, facile e sfizioso che spesso realizzo....marito e bimba apprezzano tanto, e sinceramente...apprezzo anch'io..eheheheh...

Ingredienti:

Fettine di lonza ben battute col pestacarne (ho provato anche ad utilizzare delle fettine di petto di tacchino, non sono male neppure così...)
salsiccia
pane ammollato nel latte e ben strizzato
prezzemolo
carota
sale e pepe
vino bianco
spago da cucina

Preparazione:

Ho messo a bagno la mollica di pane spezzettata nel latte, poi quando si è ben imbevuta l'ho strizzata e messa in una ciotolina.

Ho aggiunto la salsiccia spellata e sbriciolata, un pò di prezzemolo tritato, sale e pepe quanto basta ed ho amalgamato bene sino a formare un bell'impasto morbido.

Ho poi preso la carota, l'ho pulita per bene e l'ho tagliata a julienne sottilissimamente...

Sulle fettine di lonza ben battute ho spalmato il composto di salsiccia ed al centro della fettina ho messo le julienne di carotine....


Ho arrotolato gli involtini e li ho sigillati con lo spago a mò di arrostino. Nel frattempo in una padella antiaderente ho scaldato un pochino di olio di oliva, ho messo a rosolare gli involtini ed ho sfumato con un goccio di vino bianco.

Ho aggiunto poi delle patatine novelle già sbollentate, aromatizzandole con del sale aromatico "home made"...

ed ecco il risultato...voilà!!!

Troppo buoni..........



sabato 5 aprile 2008

Un accenno di primavera...




...dal mio balcone!!! Questi bei fiori mi riempiono di gioia...mi fanno capire che la primavera è finalmente arrivata!

La primavera è una stagione che mi piace molto;vedere questo verde dei prati che si risveglia, il giardino che pian piano ricomincia a vivere...le bulbose che fioriscono, arrichendoci con i loro splendidi colori...

gli acciacchi e i problemi del quotidiano, certo non se ne vanno, ma che ne dite...non è più bello affrontarli con il sole, primaverile, che ci infonde uno sprint in più...??!

Per me è così..ho voluto condividerlo con voi!

Anonimo



Primavera



La primavera è tornata.

Sole sui prati e sui giardini, nelle stanze della

casa e nelle aule della scuola. Fiori dovunque:

i primi fiori dal profumo lieve. Cielo limpido e

brezze gentili. Erbetta sulle rive e gemme sui

rami. E il canto dei ruscelli chiacchierini.

Ecco le rondini!

Vengono da terre lontane e nelle loro ali vi

è ancora il fremito del vento.

Hanno abbandonato i paesi dove incomincia

a far freddo e, attraversate lunghe distese di terra

e di mare, sono venute a cercare il sole tra noi.

Così, con San Benedetto,

ci annunciano che è tornata la primavera.

La città si sveglia

La primavera, arrivata in città, si accorse che i

tetti e le strade avevano bisogno di una bella lavatina.

E mandarono marzo a sciacquarli e a lavarli con

la pioggia e con il vento.



venerdì 4 aprile 2008

Marmellata di arance


Che bello il sabato mattina...non so perchè ma lo aspetto con ansia per tutta la settimana.

Forse perchè ci svegliamo quando capita...ce ne stiamo a farci un pò tutti e tre le coccole e ce la prendiamo con calma...

Poi ci mettiamo insieme a fare colazione ed è un momento davvero bello, senza paura di arrivare in ritardo a scuola o al lavoro, senza pensieri, assaporando tutto quello che ci troviamo davanti...

Da quando il Bimby è entrato in casa mia, è scoppiata in me la voglia di imparare a fare le marmellate casalinghe. Complice Brii, che mi ha aiutato tantissimo dandomi ogni volta saggi consigli, ho iniziato a sperimentare...e devo dire che qualcosina di buono ne è venuto fuori!!!!!

Questa per esempio è la mia marmellata di arance...di una semplicità incredibile, è stata una delle mie prime sperimentazioni......che buona....

Ingredienti:

1 kg.di arance non trattate

800 gr.zucchero

Ho pelato al vivo le arance con un pelapatate (tenendo buona solo la parte gialla) le ho tagliate a listarelle piccole piccole e le ho messe in un pentolino con dell'acqua; le ho fatte bollire cambiando due volte l'acqua e poi le ho scolate e lasciate da parte.

Intanto ho messo le arance intere nel boccale e le ho frullate 10 secondi a vel.5. Ho aggiunto lo zucchero e cotto 60 minuti a 100 vel.2.

Ho poi unito le scorzette di arancia e cotto 20 min.temperatura varoma a vel.1.

Ho versato la marmellata calda nei vasetti precedentemente sterilizzati in acqua bollente, li ho chiusi e capovolti su un piano di marmo sino a completo raffreddamento (in questo modo si è formato il sottovuoto!)

Ottima su fette di biscotti del lagaccio, dal leggero sapore di anice.........

giovedì 3 aprile 2008

Meglio tardi che mai....


....volevo mostrarvi le Colombe che ho realizzato per Pasqua da regalare a genitori e cognati....

La ricetta è questa che mi ha dato Cinzia..non è quella della colomba tradizionale, bensì di un dolce sofficissimo tipo torta Paradiso che poi si può personalizzare sia con gocce di cioccolato, sia con uvette e canditi...

Io ho realizzato tutte e due le versioni e devo dire che ci è piaciuta di più la seconda.

Grazie Cinzia per la meravigliosa ricettina! Io sperimento, eh??!!!

Colombine

Dose per stampo da colomba da 750 gr...io avevo solo questo!

(So che Cinzia con questa dose ne utilizza 9 piccoli da 100 gr 0 3 da 350 gr.)

Ingredienti

200 gr.farina 00

200 gr.di frumina (io ho utilizzato la maizena)

250 gr.zucchero

80 gr.olio di semi di mais

6 uova medie

la scorza di una arancia (si può anche utilizzare quella del limone)

1 bustina lievito per dolci

gocce di cioccolato a piacere

uvette e canditi all'arancia a piacere

per guarnire io ho utilizzato scaglie di mandorle e zucchero in granella

1 stampo in carta per colomba da 750 gr.

Le ho realizzate col Bimby, ma si possono tranquillamente utilizzare delle fruste per dolci.

Ho messo nel boccale lo zucchero, la scorza dell'agrume scelto, le uova, l'olio ed ho portato lentamente da vel.1 a vel.9 per 1 minuto.

Ho aggiunto quindi la maizena, la farina, il lievito ed impastato 1 minuto vel.7.

Mettere poi: o le gocce di cioccolato, o le uvette ammollate ed infarinate con i canditi, e mescolare 20 sec.vel.1

Per chi non ha il bimby,la cosa importante è grattuggiare per bene le scorze dell'agrume (utilizzando una grattugia od un robot da cucina)e poi procedere come un normale impasto per torta utilizzando le fruste per amalgamare gli ingredienti.

Riempire lo stampo e guarnire la parte superiore con scaglie di mandorle e zucchero in granella.

Nel frattempo portare il forno ad una temperatura di 180° ed infornare per circa 1/2 oretta-35 minuti..comunque fare sempre la prova stecchino, a seconda dei forni il tempo può variare.

Lasciar raffreddare su una gratella..cospargere di zucchero a velo e...gustare!

Io le ho confezionate in sacchetti trasparenti con dei fiocchi in nastro di raso colorato, hanno fatto la loro ottima figura(mannaggia non ho le foto del confezionamento!)

Se tenute nel sacchetto si conservano tranquillamente per 3 giorni

mercoledì 2 aprile 2008

Voglia di pasta fatta in casa.........



Eh, si...ogni tanto mi prende la voglia di tradizione, di cose che sanno di buono, di nostalgia della mia mamma....

...e quindi faccio la pasta fresca. E' bello pensare agli abbinamenti possibili, ai condimenti che si legano splendidamente alla sua porosità e ruvidezza...

Questa volta pensando alla montagna e al desiderio che avrei di andarci per assaporare qualche giorno la sua splendida natura, ho deciso di preparare un sugo con funghi porcini, speck e un tocco di panna.

La pasta l'ho fatta così:

3 uova freschissime

300 gr.farina

10 gr.olio extravergine di oliva

A volte la impasto a mano, a volte col bimby...(se si utilizza questo, l'impasto dura 2 minuti vel.spiga)

Tiro così fuori la mia macchinetta per pasta a manovella (mitica!!!) e dopo aver tirato delle belle sfoglie, realizzo i tagliolini.
Li lascio un pomeriggio ad asciugare per bene sulla spianatoia, per poi gustarli la sera a cena.
Metto a bollore l'acqua salata e ce li butto......

Questa è la preparazione del condimento:

a parte, ho messo in padella antiaderente un pò d'olio con uno spicchio d'aglio, che ho fatto leggermente dorare e poi ho tolto. Ho messo a rosolare i funghi porcini ben puliti e fatti a pezzettoni, spruzzandoli leggermente con del vino bianco secco; ho appena salato e pepato e lasciato cuocere un attimino. Nel frattempo ho tagliuzzato delle fettine di speck, che ho aggiunto alla rosolatura dei funghi....ho legato con qualche cucchiaio di panna da cucina e impiattato.

Che bella soddisfazione, gustare un piatto fatto da te con tanto amore....


martedì 1 aprile 2008

Focaccia "ligure"......a modo mio





Anzichè fare la solita pizza, domenica abbiam deciso di sperimentare un nuovo gusto....
Reduci dalla vacanzina Pasquale al mare di Laigueglia, in Liguria, perchè non prendere spunto dai loro sapori preferiti e creare una "focaccia ligure" a modo mio...??Eccola qua...

Pasta per pizza che io realizzo così
400 gr.farina tipo 0
200 gr.farina manitoba
320 gr.acqua
20 gr.olio di oliva
3\4 di cubetto di lievito di birra
10 gr.sale
10 gr.zucchero
Sciolgo nel bimby il lievito con l'acqua e lo zucchero 1 minuto 37° vel.1
Poi unisco tutti gli ingredienti e impasto 3 minuti vel.spiga.
Lascio poi lievitare per almeno 2 ore
Con l'impasto ottenuto ho preparato due belle teglie grandi rotonde...
ho steso l'impasto per bene, ho disposto sopra dei pezzetti di stracchino, del pesto e del prosciutto cotto....
Infornato la focaccia per circa mezz'oretta a 200 gradi e...gustosissima!!!

Buon appetito.........